Sviluppo rapido

L’attuale contesto imprenditoriale traccia un quadro in cui le imprese tradizionali, trascinate dal flusso inarrestabile e dirompente della trasformazione digitale, devono affrontare con urgenza il cambiamento per essere in grado di competere sul mercato che diventa sempre più frenetico.

L’IT aziendale diventa pertanto sempre più importante e strategico. Ogni nuova idea, ogni nuova funzionalità, per il suo lancio dipende dalla tecnologia; ciò vuol dire che le aziende si muovono alla velocità impostata dalla propria area IT. 

Le aziende che sono nate e costruite intorno alla tecnologia (Amazon, PayPal, Google, Netflix, TripAdvisor,…) sono ora una delle principali minacce per le aziende storiche nei principali settori industriali (banche, vendita al dettaglio, media, telecomunicazioni, ecc.). Le aree tradizionali delle aziende IT sono improvvisamente incapaci di competere con queste aziende, che attraverso la loro cultura nativamente digitale hanno trovato il sistema di lavorare in modo rivoluzionario, permettendo loro di ottenere:

  • riduzione del “time to market”;
  • fluidità nell’adattare rapidamente i propri prodotti al feedback dei clienti o ai cambiamenti del mercato;
  • prodotti con un’esperienza nativamente multicanale;
  • riduzione dell’indisponibilità dei servizi offerti;
  • capacità di innovazione creando e testando nuove idee, e scartandole rapidamente quelle che non producono profitto per trovare quelle che funzionano;
  • riduzione del costo dei servizi;

Per competere in condizioni di parità, i reparti IT delle aziende tradizionali devono poter lavorare anche in questo modo: in modo “SVILUPPO RAPIDO”. Invece, l’80% delle aziende sono basate su architetture IT obsolete e metodologie di lavoro tradizionali.

 

Cos’è lo SVILUPPO RAPIDO?

La modalità SVILUPPO RAPIDO è la capacità di sviluppare, evolvere e provare nuove cose molto più velocemente di altre. Richiede:

 

Metodologie agili Rilascio continuo Nuove architetture Team IT a 2 velocità
Metodologie come SCRUM che, a differenza delle classiche metodologie waterfall, consentono al Prodotto di evolversi durante lo sviluppo, riducendo tempi e costi e offrendo fluidità. Modelli di lavoro come DEVOPS che integrano sviluppatori e ingegneri di sistema nello stesso team, automatizzando i test e accelerando i processi di distribuzione al punto da renderli quasi istantanei. Architetture disaccoppiate, leggere, distribuite e altamente scalabili, basate su basso accoppiamento (microservizi, API REST), elasticità orizzontale e scalabilità, tolleranza agli errori tramite software e progetti a basso costo. I team di sviluppo lavorano alla “velocità di Internet”, acquisendo team esterni all’interno dell’azienda. In tal modo, con le stesse risorse interne, sono in grado di lavorare più velocemente e meno.
Approfondisci Approfondisci Approfondisci Approfondisci

[:it]

 

COMPILA LA RICHIESTA 

[:]